- Pubblicità -spot_img
sabato, 13 Luglio 2024
HomeCanosa di PugliaCanosa - "Da Valle a Valle. Gli AnimaLibri raccontano": il progetto educativo...

Canosa – “Da Valle a Valle. Gli AnimaLibri raccontano”: il progetto educativo rivolto a 450 studenti canosini

Nei cinque mesi dedicati al progetto, gli studenti verranno invitati in biblioteca per partecipare direttamente alle attività di divulgazione naturalistica, di lettura e di libro-scultura

L’I.I.S.S. Leontine e Giuseppe De Nittis – sede associata di Canosa di Puglia, il Polo Biblio-Museale BAT della Regione Puglia – Biblioteca di Canosa di Puglia e il Museo “Valle del Celone” di Castelluccio Valmaggiore (FG) e il comune di Canosa di Puglia comunicano che a partire dal mese di febbraio e fino al mese di giugno, verrà allestita presso la Biblioteca di Canosa di Puglia, città insistente nella Valle dell’Ofanto una “Piccola sezione zoologica” con animali tassidermizzati appartenenti al Museo “Valle del Celone”.

Il torrente Celone che nasce sui Monti Dauni versante pugliese e il fiume Ofanto uniscono i due territori anche se lontani, in un percorso di narrazione unico e accattivante.
Ad essere coinvolti in attività educative, naturalistiche e creative coordinate dai docenti della scuola e dagli esperti del Polo regionale, in particolare, saranno circa 20 alunni del De Nittis con il progetto PCTO Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento.

Il percorso culturale “Da Valle a Valle – Gli AnimaLibri raccontano” è rivolto a circa 450 alunni degli istituti comprensivi di Canosa di Puglia che, nei cinque mesi dedicati al progetto, verranno invitati in biblioteca per partecipare direttamente alle attività di divulgazione naturalistica, di lettura e di libro-scultura condotti anche dagli alunni del De Nittis.

Infatti, Il libro è lo strumento che renderà protagonisti gli alunni in un percorso di PCTO sul campo. Da alunni si trasformeranno in veri educatori con i piccoli delle scuole primarie e secondarie.

Una vera operazione di didattica attiva, legata alla diffusione della cultura scientifica, che vede il recupero e utilizzo del patrimonio librario della Biblioteca di Canosa di Puglia in due diverse modalità: lettura di storie sugli animali e sui fiumi e costruzione di animali con i libri che andrebbero smaltiti e che invece, secondo le linee guida per lo scarto di materiale bibliografico della “SOPRINTENDENZA ARCHIVISTICA E BIBLIOGRAFICA DELLA PUGLIA” possono essere recuperati per lo svolgimento di altre attività attinenti.

Il 2 febbraio alle ore 12.30 presso il foyer del Teatro “R. Lembo” il Dirigente dei Poli Biblio Museali Regione Puglia Luigi De Luca, il Dirigente Scolastico Antonio Diviccaro, la Responsabile della Biblioteca Regionale di Canosa di Puglia Rosa Anna Asselta, il Direttore del Sistema Museale Valle del Celone di Castelluccio Valmaggiore Pasquale Bloise, la docente tutor P.C.T.O. Katiuscia Spera, l’Esperta in Biblioterapia Milena Scaringella, la Responsabile delle Attività didattiche naturalistiche Luciana Stella e l’Assessore alla cultura e pubblica istruzione del Comune di Canosa di Puglia Cristina Saccinto presentano il progetto e invitano, alunni e famiglie, a partecipare all’incontro scientifico sul tema scelto che unisce e narra i due territori: il fiume e le valli.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui