- Pubblicità -spot_img
domenica, 14 Aprile 2024
HomeAndriaAndria - Ricettazione mezzi rubati: 2 soggetti arrestati dai Carabinieri

Andria – Ricettazione mezzi rubati: 2 soggetti arrestati dai Carabinieri

Due soggetti sono stati sorpresi in "Contrada Zagaria" mentre manomettevano un escavatore posizionato su un furgone cassonato, entrambi oggetti di furto perpetrato ai danni di azienda agricola

I Carabinieri del Comando Compagnia di Andria hanno dato esecuzione a due ordini di esecuzione di misura cautelare degli arresti domiciliari nella quale vengono riconosciuti gravi indizi di colpevolezza nel procedimento a carico di due soggetti indagati per il reato di ricettazione in concorso di due mezzi oggetti di furto.

Il provvedimento –emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari- trae origine dalla richiesta di misura cautelare presentata dal Pubblico Ministero delle Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trani a seguito del deferimento in stato di libertà dei prevenuti eseguito dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile – Sezione Radiomobile della Compagnia di Andria, allorquando venivano sorpresi in “Contrada Zagaria” nell’atto di manomettere un escavatore posizionato su un furgone cassonato, entrambi oggetti di furto perpetrato ai danni di azienda agricola.

All’atto dell’intervento della Radiomobile, uno dei due indiziati era sul cassone del camioncino, intento nell’armeggiare l’escavatore con delle apposite chiavi da lavoro, mentre l’altro era a terra, fungendo da così detto “palo”. I due inizialmente, non si avvedevano dell’arrivo dei militari, ma poi quando questi a piedi giungevano in prossimità del mezzo, il soggetto che fungeva da vedetta dava l’allarme, tentando la fuga insieme al complice. Dopo un breve inseguimento a piedi entrambi venivano definitivamente bloccati, anche grazie all’intervento di altro personale giunto in ausilio.

Nel corso della successiva ispezione del luogo, oltre all’accertamento sui mezzi rubati, venivano rinvenuti cavi elettrici che collegavano la batteria del camioncino a quella dell’escavatore ed una valigetta di colore nero contente vari attrezzi tipici da meccanico e da elettrauto, comprese chiavi e grimaldelli. Tutto il materiale veniva sottoposto a sequestro. I mezzi rubati invece veniva restituiti ai legittimi proprietari.

Agli arrestati, espletate le formalità di rito, veniva associato agli arresti domiciliari.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui