- Pubblicità -spot_img
lunedì, 20 Maggio 2024
HomeAndriaAndria - XV edizione "QOCO": tutto pronto per il Concorso Internazionale per...

Andria – XV edizione “QOCO”: tutto pronto per il Concorso Internazionale per Giovani Cuochi dell’Euromediterraneo

Sono dieci i concorrenti, provenienti da tutta Europa, pronti a sfidarsi ai fornelli delle cucine di Villa Carafa per la XV edizione del concorso in programma dal 24 al 26 marzo prossimi

Sono dieci i concorrenti pronti a sfidarsi ai fornelli delle cucine di Villa Carafa per la XV edizione di QOCO, il Concorso Internazionale per Giovani Cuochi dell’Euromediterraneo, promosso dal Comune di Andria, in sinergia con la Regione Puglia, l’organizzazione tecnica  dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio e la collaborazione di Slow Food Puglia, Strada dell’Olio Castel del Monte e Distretto Agroalimentare.

I dieci giovani chef, rigorosamente selezionati da JRE- Jeunes Restaurateurs d’Europe, provengono da Belgio, Francia, Germania, Italia (con 2 chef in concorso), Paesi Bassi, Slovenia (con 2 chef in concorso), Spagna e Turchia.

Conosciamoli un po’ più da vicino.

A rappresentare l’Italia c’è ANDREA VALENTINETTI, veneziano, 38 anni, attualmente Chef Patron del “Radici Restaurant & Cocktail Bar” di Padova. Per valorizzare al meglio l’extravergine d’oliva pugliese porterà in gara la ricetta “SPAGHETTO AGLIO NERO VONGOLE PREZZEMOLO”.

L’altro italiano in gara è GIOVANNI LEPARULO, 21 anni, nativo di Pescia, attualmente Chef de partie al Ristorante “La Leggenda dei frati” di Firenze. Porterà in gara la ricetta “DUO DI PASTA”. È il più giovane concorrente in gara.

A rappresentare i Paesi Bassi, JOERI HUKKER, 25 anni di Ruurlo (Netherlands). Attualmente è Chef de partie all’ <ORANGERIE DE POL>, nella regione di Achterhoek, alla periferia della città di Doetinchem. La sua ricetta: “CAPRESE DESSERT

Arriva dalla Francia l’unica donna in gara: ALICIA LACAVE, 23 anni, di Saint-Genis-d’Hiersac, Charente. E’ responsabile della Pasticceria dell’Hotel Restaurant Domaine du Châtelard, a Garat. Proporrà: “VERMICELLI DI SEDANO SU NOCI BIOLOGICHE  AL PINEAU DES CHARENTES CON OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA” .

Per la Slovenia è in gara il 23enne MARKO KRAMŽAR, di Šentjanž. Vanta esperienze lavorative con Gostilna Repovž (Bib Gourmand) e con Hiša Denk (Stella Michelin). La sua ricetta, tesa ad esaltare l’olio extravergine d’oliva, sarà: “WINTER CABBAGE PASTA”, una pasta al sapore di cavolo invernale.

Secondo sloveno in competizione, MARTIN ZUPANC, 32enne di Srednja vas v Bohinju. Attualmente è Sous Chef presso la Stella Michelin “Hiša Linhart” a Radovljica. La sua ricetta per il Concorso è: “FISH AND CHEESE

Dalla Spagna, e precisamente da Granada, arriva invece RAFAEL ARROYO MARTÍNEZ, 34 anni, medaglia d’argento alla Coppa del Mondo di Cucina (Lussemburgo 2022). La ricetta in gara per QOCO 2023, omaggio dell’Andalusia alla Puglia, consisterà in una “Crema calda all’olio d’oliva, vongole e branzino del Mediterraneo”.

L’unico concorrente non europeo è SEFA OKYAY KILIÇ, 27 anni di Ankara, già vincitore  di MASTERCHEF TURCHIA 2020 e con un “patrimonio” di oltre 350mila follower. Proporrà un piatto tradizionale turco a base di olio d’oliva, aglio, cipolla e melanzana: “İMAMBAYILDI – TURKISH STUFFED AUBERGINES”.

Sarà un altro italiano, per la precisione un astigiano, SIMONE DALLOSTA, 34 anni, a difendere i colori della Germania. Vanta il titolo di  “Miglior Chef Italiano in Germania”, nell’ambito della rassegna Italian Food Love 2022. Lavora attualmente nel ristorante stellato  “Adler” di Reichenbach. La sua ricetta per il Concorso è: “OLIO IN ALASKA”.

Infine, ecco il rappresentante del Belgio. Si tratta di STAN MOULING, 24 ANNI, chef  del “Smaakfabriek” di Borgloon. Gareggerà con la ricetta: “Cannelloni farciti con ricotta, gamberi e scampi, olio alle erbe e carote croccanti”.

“A seguito di una selezione accurata e rigorosa svolta da JRE- Jeunes Restaurateurs d’Europe – ricorda Cesare Troia, Assessore alla Radici della Città di Andria – abbiamo l’onore di ospitare in Città un parterre di cuochi davvero di alto livello. Ciò costituisce il presupposto per un rilancio in grande stile del Concorso che mira ad esaltare l’alta qualità dell’olio extravergine pugliese e nel contempo a promuovere un territorio, il nostro, che è da sempre crocevia simbolico tra la Murgia, Castel del Monte e il Mare”.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui