- Pubblicità -spot_img
lunedì, 20 Maggio 2024
HomePoliticaNuovo Ospedale Nord Barese, Tammacco: “Meglio tardi che mai. A metà maggio...

Nuovo Ospedale Nord Barese, Tammacco: “Meglio tardi che mai. A metà maggio la gara per la progettazione”

Il Capogruppo Per la Puglia: "A comunicare la data della gara per la progettazione in commissione bilancio è stata l'Asl Bat, stazione appaltante dell’opera che si dice quasi pronta a predisporre il bando"

“Meglio tardi che mai. Dopo la delibera di giunta che ha sbloccato il cofinanziamento regionale del 5% di 9milioni 625mila euro sull’importo complessivo del finanziamento di 191 milioni, qualcosa si muove. Per la prima decade di maggio sarà bandita la gara per la progettazione del Nuovo Ospedale del Nord Barese che ha visto i sindaci dei due comuni su cui sorgerà, condividere senza campanilismi il percorso di individuazione dell’area su cui sarà realizzato l’edificio” – A dichiararlo è il Capogruppo Per la Puglia Saverio Tammacco.

“A comunicare la data della gara per la progettazione in commissione bilancio è stata l’Asl Bat, stazione appaltante dell’opera che si dice quasi pronta a predisporre il bando, alla luce del nuovo codice degli appalti che detterà la tipologia di gara.

Pur restando convinto che si sia perso troppo tempo per far partire la progettazione e che la delibera di giunta del cofinanziamento si sarebbe potuta approvare mesi fa come più volte ribadito in commissione, finalmente si comincia ad intravvedere un cronoprogramma sull’opera più attesa del nord barese che servirà un bacino di quasi 300 mila abitanti.

Prima dell’estate, dicono, avremo il nome della società di ingegneria che progetterà l’opera. Ma io non mollo. Continuerò a vigilare che i tempi annunciati siano rispettati. Per questo ho chiesto la convocazione dell’Asl Bat il 15 maggio prossimo in commissione al fine di verificare che la gara per quella data sia stata approntata e che il cronoprogramma fino alla fine dei lavori sia stato fissato. 

Come ho più volte ripetuto, il tempo della burocrazia è scaduto. I cittadini, dopo 10 anni di attesa non possono più aspettare” – conclude Tammacco.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui