- Pubblicità -spot_img
lunedì, 24 Giugno 2024
HomeCanosa di PugliaCanosa – Spazio alle iniziative produttive: approvata la variante della parte programmatica...

Canosa – Spazio alle iniziative produttive: approvata la variante della parte programmatica del PUG

L’Amministrazione Comunale di Canosa, guidata dal Sindaco Malcangio, fin da subito ha improntato l’attività amministrativa ponendosi come obiettivo lo sviluppo socio-economico della città

L’Amministrazione Comunale di Canosa, guidata dal Sindaco Malcangio, fin da subito ha improntato l’attività amministrativa ponendosi come obiettivo lo sviluppo socio-economico della città.

A questo proposito, la variante della parte programmatica del PUG ai sensi dei commi 2 e 3 dell’art.12 della L.R. 20/2001 e dei commi 4 e 5 dell’art.4 delle NTA, approvata definitivamente dal Consiglio Comunale nella seduta del 16 marzo u.s., rappresenta un passaggio fondamentale ed imprescindibile. Crescere, progredire, svilupparsi, favorire opportunità di lavoro, sono questi i principali temi dell’Amministrazione Comunale.

Il PUG di Canosa necessitava di una gestione politica attiva, partecipata ed in quest’ottica, fattivo e concreto è stato il coinvolgimento della cittadinanza anche attraverso una serie di incontri che si sono tenuti presso l’Aula Consiliare.

La delibera di Consiglio Comunale approvata si compone di tre parti: le prime due definiscono una serie di articoli da inserire nella parte programmatica delle Norme Tecniche di Attuazione del Piano Urbanistico Generale, la terza invece definisce una serie di articoli da sopprimere nella parte programmatica delle Norme Tecniche di Attuazione del PUG ritenuti ultronei e superati.

Relativamente alla prima, è disciplinato l’insediamento di tutte le attività dirette alla produzione e allo scambio di beni e servizi nelle cosiddette zone D, con l’esclusione di attività insalubri. Sono quindi ricomprese anche le attività per la distribuzione, aree parcheggio attrezzate destinate alla sosta di mezzi ed autoveicoli (garage ed autoparco) in cui potranno ubicarsi attrezzature ricreative come bar, ristoranti ed autolavaggi.

Il recepimento di alcune leggi regionali permetterà interventi di riuso e riqualificazione su immobili con destinazione finale di tipo residenziale ma anche realizzazione di serre ed immobili/fabbricati in zone agricole necessari all’esercizio dell’attività agricola. Sarà più semplice realizzare impianti sportivi.

Ed ancora: sarà possibile concretizzare interventi atti a soddisfare esigenze turistiche ricreative come realizzazione di aree verdi attrezzate con percorsi e spazi di sosta pedonali come anche la costruzione di attrezzature e manufatti funzionali per attività connesse alla fruizione della masseria didattica, ivi compreso l’insediamento di allevamenti di cavalli e maneggi.

Siamo solo all’inizio: l’Amministrazione Malcangio continuerà nel solco tracciato di assecondare le legittime aspettative di chi ha voglia di fare a poter fare, sempre nel rispetto delle norme vigenti. La “porta del Comune” è sempre aperta!

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui