- Pubblicità -spot_img
martedì, 5 Marzo 2024
HomeCanosa di PugliaCanosa – Il Comune contro gli incendi boschivi: sanzioni fino a 10mila...

Canosa – Il Comune contro gli incendi boschivi: sanzioni fino a 10mila euro

Chiunque avvisti un incendio all’interno di aree boscate, cespugliate, arborate comprese eventuali strutture poste all’interno di predette aree, ne dia comunicazione alle autorità competenti

Il Sindaco di Canosa di Puglia, dott. Vito Malcangio, presa in considerazione la necessità di emanare provvedimenti utili al contrasto della propagazione di incendi boschivi durante la stagione estiva su tutto il territorio comunale, ha adottato l’ordinanza n.43 avente ad oggetto “Dichiarazione dello stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi nell’anno 2023” ai sensi della della L. 353/2000, della L.R. 38/2016 e della L.R. 53/2019, stabilendo che chiunque avvisti un incendio all’interno di aree boscate, cespugliate, arborate comprese eventuali strutture poste all’interno di predette aree, ne dia comunicazione alle autorità competenti riferendo ogni elemento utile alla corretta localizzazione dell’opera. Al contempo, pone tassativamente fra i vari divieti riportati durante il periodo di grave pericolosità di incendio, quelli di:

  • Accendere fuochi di ogni genere;
  • Far brillare mine o usare esplosivi;
  • Usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare i metalli;
  • Tenere in esercizio fornaci, forni a legna, discariche pubbliche e private incontrollate;
  • Esercitare attività pirotecnica, accendere fuochi d’artificio, lanciare razzi di qualsiasi tipo e/o mongolfiere di carta;
  • Abbandonare rifiuti nei boschi ed in discariche abusive.

Le trasgressioni ai divieti previsti saranno punite con una sanzione amministrativa di una somma pari da un minimo di euro 1.032,91 fino ad un massimo di euro 10.329,14 euro.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img