- Pubblicità -spot_img
domenica, 3 Marzo 2024
HomeCronacaBat – Guardia Costiera: 13 persone soccorse in balia delle onde a...

Bat – Guardia Costiera: 13 persone soccorse in balia delle onde a Barletta, Trani e Molfetta

Nel weekend appena trascorso, si sono registrati diversi interventi di soccorsi da parte del personale della Capitaneria di Porto di Barletta ed Uffici dipendenti, nei confronti di unità da diporto in difficoltà

Nel weekend appena trascorso, si sono registrati diversi interventi di soccorsi da parte del personale della Capitaneria di Porto di Barletta ed Uffici dipendenti, nei confronti di unità da diporto in difficoltà lungo il litorale di giurisdizione.

Nella serata di sabato 22 luglio, giungeva, infatti, alla Sala Operativa di Barletta, la richiesta di soccorso da parte di due diportisti in difficoltà con unità in avaria nei pressi del porto di Barletta: i diportisti, trasbordati a bordo della dipendente Motovedetta SAR CP845, risultavano in
buone condizioni di salute.

Invece, nella giornata di domenica è intervenuta la Motovedetta CP720 – già in attività di pattugliamento e monitoraggio del litorale nell’ottica di una più rapida risposta da parte del dispositivo di ricerca e soccorso in mare – a favore di un natante da diporto che stava imbarcando acqua al traverso della Cattedrale di Trani, con 5 persone a bordo.

L’intervento tempestivo dell’equipaggio della Motovedetta ha permesso il salvataggio dei 5 diportisti, con il trasbordo degli stessi dall’unità in affondamento, che non necessitavano di ulteriori cure mediche.

In tarda serata, la Motovedetta SAR CP845 è intervenuta nell’area di competenza della Capitaneria di Porto di Molfetta per il soccorso in favore di una famiglia di diportisti composta da 6 persone, che tramite 1530 richiedeva assistenza per avaria al motore occorsa in prossimità della costa di Torre Calderina.

Raggiunta ed affiancata l’unità in difficoltà alle ore 22:30 circa, si provvedeva al tempestivo trasbordo degli occupanti, in buono stato di salute, con successivo trasferimento e sbarco al porto di Molfetta, dove venivano affidati alle cure del personale 118, giunto sul posto.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img