- Pubblicità -spot_img
domenica, 23 Giugno 2024
HomeAndriaAndria – Urban Mobility: “I Tram senza binario per una città a...

Andria – Urban Mobility: “I Tram senza binario per una città a ZERO emissioni di carbonio!”

La nota dell'associazione andriese Urban Mobility: "Perché non immaginarlo anche nella nostra cara Andria?"

“C’è un urgente bisogno di ripensare il modo in cui funzionano oggi i trasporti nelle città, al fine di ridurre la congestione e le emissioni e affrontare la crisi abitativa, è questo uno degli obiettivi del World Economic Forum sulla sostenibilità” – la nota è a firma dell’associazione andriese Urban Mobility.

“Le vie di comunicazione sono da sempre il cuore del trasporto, del commercio, della logistica e dell’apprendimento di nuove culture, motivo per il quale le più grandi ed importanti città del mondo già storicamente venivano realizzate sui più importanti incroci commerciali.

Le città e i trasporti si sono sempre evoluti insieme. Nel XIX e all’inizio del XX secolo, ferrovie e tram aprirono le città a nuovi tipi di sviluppo urbano ai margini di città dense e percorribili create nel corso di molti secoli. Poi, a metà del XX secolo, l’introduzione delle automobili ha aperto enormi opportunità di sviluppo oltre i sobborghi dell’anello interno, creando l’espansione urbana comune a molte città moderne.

Oggi c’è un urgente bisogno di ripensare il funzionamento dei trasporti urbani, a causa della congestione, delle emissioni e della carenza di alloggi. Le città di tutto il mondo necessitano di una riqualificazione con l’obiettivo di ridurre al minimo gli spostamenti in auto e creare città e periferie più vivibili. 

Una soluzione ci viene indicata dal Tram senza binari presentato durante il World Economic Forum dello scorso anno.

I tram senza binari sono il risultato degli studi sulla tecnologia ferroviaria ad alta velocità. Versioni di tram senza binari sono in sviluppo da quasi 20 anni, eppure nel 2017 in Cina è stato introdotto un tram a guida autonoma, un progetto che combina design e tecnologia noto come Autonomous Rapid Transit (ART).

ART offre la qualità di guida e il servizio caratteristici della metropolitana leggera a costi significativamente inferiori, in quanto evita i disagi causati dall’installazione della rotaia sul fondo stradale. I veicoli viaggiano su pneumatici in gomma, guidati in autonomia tramite tecnologia ottica, lidar, radar e GPS. Sono bidirezionali e dispongono di più carrozze, nonché di caratteristiche di sicurezza e tecnologie di comunicazione che contribuiscono alla gestione della flotta e alla qualità della corsa.

Con i progressi nelle tecnologie delle batterie e della ricarica, i tram senza binari funzionano senza cavi aerei e ricevono una carica di richiamo in stazioni dedicate mentre i passeggeri salgono. ART è già operativa in Asia dal 2018 e vede un forte interesse a livello Europeo e globale.

Perché non immaginarlo anche nella nostra cara Andria?” – conclude la nota.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img