- Pubblicità -spot_img
lunedì, 20 Maggio 2024
HomeAndriaAndria – Giornata europea della produzione biologica: il 23 settembre appuntamento al...

Andria – Giornata europea della produzione biologica: il 23 settembre appuntamento al centro “Dopo di noi”

Con Food Policy un dialogo con esperti e un incontro col cibo sano

Il 23 settembre è l’equinozio d’autunno, il giorno in cui il giorno e la notte hanno la stessa durata, è simbolo di equilibrio. E’ per questa ragione che, sotto l’auspicio di un equilibrio tra natura e uomo, è stato scelto proprio il 23 settembre come Giornata Europea della Produzione Biologica.

Quello che si vuole celebrare è un tipo sostenibile di agricoltura in cui la produzione alimentare è realizzata in armonia con la natura, la biodiversità e il benessere degli animali. Si tratta di una iniziativa del Parlamento europeo, insieme al Consiglio e agli operatori chiave del settore, una grande opportunità per sensibilizzare in merito alla produzione biologica e promuovere il ruolo chiave che essa svolge nella transizione verso sistemi alimentari sostenibili.

Sposando questi valori e riconoscendo la necessità di giornate di sensibilizzazione, il Food Policy Hub propone alla cittadinanza un momento di riflessione, un incontro dal titolo “Giornata europea della produzione biologica”.

L’evento del Food Policy Hub “Giornata europea della produzione biologica” si terrà quindi sabato 23 settembre 2023, alle ore 19, presso il centro “Dopo di noi” in villa comunale ad Andria.

Ospite speciale dell’appuntamento sarà il marciatore Francesco Fortunato. Con lui approfondiremo le tematiche relative alla corretta alimentazione sportiva e scopriremo le sue scelte alimentari.

Ad introdurre l’evento la sindaca Giovanna Bruno e all’assessora alla Bellezza Daniela Di Bari.

A seguire: Michele Sozio, biologo nutrizionista, è un attivista di Slowfood e ricorda costantemente la frase di Ippocrate che dice “sia il cibo la tua medicina e la medicina il tuo cibo”; quindi, mangiando cibi sani e lavorati bene si acquista salute e si migliora la vitalità del nostro corpo. Con lui si discuterà delle scelte alimentari consapevoli e del peso che la dieta ha sulla salute del corpo e dell’ambiente.

Riccardo Larosa, presidente Legambiente della sezione “T. Sankara” di Andria, racconterà le iniziative e le esperienze di Legambiente, riportando l’attenzione sull’impatto della produzione di cibo sulla crisi climatica. Se da un lato le forme di industrializzazione dell’agricoltura del Novecento sono tra i principali responsabili di molti degli attuali squilibri ambientali, dall’altro l’agricoltura stessa è vittima del surriscaldamento globale. In Italia i segnali di desertificazione sono allarmanti e la progressiva tropicalizzazione del regime climatico minaccia tradizioni agricole millenarie. Oggi possiamo trasformare l’agricoltura in un prezioso alleato per affrontare le grave crisi ambientale e creare un’economia veramente sostenibile. 

Federica Fortugno, studiosa di filosofia del cibo, ci proporrà riflessioni e domande riguardanti il gusto nella storia umana, analizzando la gastronomia come “conoscenza ragionata di tutto ciò che si riferisce all’uomo, in quanto egli si nutre”.

Con Giancarlo Ceci di Agrinatura e Giuseppe Lombardi di Torrente Locone incontreremo due esempi virtuosi della produzione biologica e scopriremo come questo contesto si è evoluto negli ultimi 20/30 anni.

Cosa è il bio? Cosa significa scegliere il bio? Quali sono le sue prospettive per il futuro? Queste sono solo alcune delle domande a cui risponderemo in occasione di questo incontro.

L’incontro si terrà a partire dalle ore 19.00 del 23 settembre presso il centro “Dopo di noi”, in villa comunale.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img