- Pubblicità -spot_img
lunedì, 27 Maggio 2024
HomeAttualità“Le vie di Federico”, il progetto del tour operator “Turisti in Puglia...

“Le vie di Federico”, il progetto del tour operator “Turisti in Puglia Incoming”

L'obiettivo del progetto, approvato dal Ministero della Cultura, è creare una identità territoriale precisa e specifica del lembo di terra compreso tra Andria, Castel del Monte e Trani

Come viene identificato quel triangolo della Puglia tra Andria, Castel del Monte e Trani? Non c’è un nome specifico. Se lo chiami “Puglia Imperiale” non è ne preciso né specifico.

Ed è proprio questo l’obiettivo del progetto “Le vie di Federico”, approvato dal Ministero della Cultura, e che mira proprio a creare una identità territoriale precisa e specifica. Lo scopo è mettere in comunicazione -sia fisica che digitale- i tesori racchiusi in questo fazzoletto di terra nel nome del grande imperatore di Svevia.

Così, oltre un anno fa, “Turisti in Puglia Incoming”, il tour operator specializzato in turismo ricettivo ed esperienziale con viaggi organizzati in Puglia e Basilicata, con a capo le guide turistiche Enza e Roberta, ha deciso di candidare il loro progetto “Le vie di Federico” al bando europeo Crea Cultura 2.0.

“Ci sono voluti un po’ di mesi per pensarlo, scriverlo e renderlo attuabile nel nostro territorio, cercando di coniugare il più possibile lo sviluppo e la crescita della nostra impresa assieme alla valorizzazione territoriale” – fanno sapere Enza e Roberta.

“In risposta al bando abbiamo presentato un dossier di 26 pagine mettendo in risalto le criticità e le potenzialità turistiche del territorio compreso tra i comuni di Andria e Trani (come richiesto dal bando).

Siamo, dunque, partite fondamentalmente da una mancanza: questa parte di Puglia, non ha una caratterizzazione ben precisa in termini di “brand identity” come invece c’è in altre zone della Puglia (Gargano, Salento, Valle d’Itria, Terra di Bari).

Per la nostra idea ci siamo ispirate ad un altro grande progetto, “Le vie di Dante”, che associa la figura del Sommo Poeta ai percorsi turistici territoriali. E’ chiaro che l’approvazione del nostro progetto ci riempie di entusiasmo e allo stesso tempo di responsabilità.

Proveremo ancora una volta a dare il nostro piccolo contributo di valore al territorio. E saranno chiamate a raccolta le istituzioni, le scuole, i media e soprattutto i turisti in visita in Puglia.

Un ruolo importante, tuttavia, lo avranno anche gli stessi pugliesi che potranno saperne di più dei tesori “nascosti” che ci sono stati tramandati”.

Nel concreto sono in via di attivazione:

  • nuovi percorsi turistici a tema favorendo la mobilità ed il collegamento diretto con i principali poli di attrazione (per esempio il Castello Svevo di Trani e Castel del Monte) direttamente da Bari;
  • Laboratori didattici che avranno come fruitori gli studenti di tutte le scuole di ogni ordine e grado.
  • Abbiamo pensato di diffondere la cultura con modalità nuove e in linea con lo sviluppo tecnologico e gli interessi degli alunni.  Abbiamo ideato per esempio un “carnet de voyage” una sorta di album per i più piccini per disegnare, giocare e prendere appunti durante la visita didattica.
  • Laboratorio per la costruzione di un “castello in 3d”
  • Un ebook ed un podcast con la voce di Federico II che racconta ai bambini la sua vita…
  • Saranno organizzati degli educational tour per gli operatori turistici italiani e stranieri per presentare tutti i nostri servizi turistici.

“Ora, oltre le idee e la buona volontà, c’è un progetto concreto, il nostro, che prevede una serie di iniziative reali e di valore. C’è da lavorare tanto ma lo faremo con la consueta gioia e passione e per questo siamo fiduciose” – concludono da Turisti in Puglia Incoming.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img