- Pubblicità -spot_img
sabato, 18 Maggio 2024
HomeBarlettaBarletta – Aggredirono e minacciarono i vigili urbani per una multa: arrestati...

Barletta – Aggredirono e minacciarono i vigili urbani per una multa: arrestati 2 soggetti

I due soggetti, un 26enne canosino e un 40enne cerignolano, il 29 ottobre scorso si sarebbero avventati contro gli agenti proferendo insulti, minacce e colpendo un sottufficiale allo sterno

Nella tarda serata di mercoledì 22 novembre 2023, personale del Comando di Polizia Locale di Barletta, con l’ausilio di personale della Polizia di Stato, ha eseguito una Ordinanza di Custodia Cautelare emessa a carico di C.N., di 26 anni, residente a Canosa di Puglia, e di D.M., di 40 anni, residente a Cerignola.

Tale misura cautelare è stata emessa, su richiesta della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trani, dal Giudice per le indagini Preliminari dello stesso Tribunale, a seguito della comunicazione di notizia di reato trasmessa dal Comando di Polizia Locale di Barletta avente ad oggetto i gravi fatti accaduti in pieno centro storico della città della Disfida in data 29 ottobre scorso.

Nella serata del 29 ottobre, infatti, il C. e il D., secondo la ricostruzione allo stato condivisa del Giudice si sono resi responsabili di condotte criminose, con uso di violenza e minacce, nei confronti di diversi componenti del corpo della Polizia Locale di Barletta impegnati nei consueti servizi di controllo e presidio del territorio che abitualmente vengono effettuati nel centro storico, zona notoriamente interessata da afflusso di cittadini stante la particolare attrattività di locali pubblici e la presenza di siti di peculiare rilevanza ivi esistenti.

Ebbene, il C. e il D., dopo aver constatato l’applicazione di una sanzione amministrativa per una infrazione alle norme del Codice della Strada (posizionamento dell’autovettura del D. in sosta vietata), si sarebbero avventati contro gli agenti proferendo contro gli stessi insulti, minacce (anche di uso di armi), rifiutandosi di esibire i documenti, colpendo un sottufficiale allo sterno provocandogli lesioni.

La particolare gravità della condotta dei due indagati ha determinato una celere risposta da parte della Procura della Repubblica di Trani e comportato l’emissione dell’Ordinanza di Custodia cautelare da parte del Tribunale di Trani a carico dei presunti responsabili, prevedendo per il C. gli arresti domiciliari e per il D. la custodia cautelare in carcere.

L’Ordinanza è stata eseguita nelle rispettive città di residenza, vale a dire Canosa di Puglia per il C. e Cerignola per il D. da due diversi contingenti della Polizia Locale di Barletta con l’ausilio dei Commissariati di P.S.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img