- Pubblicità -spot_img
domenica, 3 Marzo 2024
HomeAndriaAndria – Nessuna condanna per il caso “Luchino”

Andria – Nessuna condanna per il caso “Luchino”

Ad Andria, più o meno tutti lo hanno incontrato almeno una volta con la sua solita richiesta: "tinn n'eur"

Ad Andria, più o meno tutti lo hanno incontrato almeno una volta con la sua solita richiesta: “tinn n’eur”.
Qualche volta può essere irritante, ma mai violento, ne tantomeno aggressivo.

Stiamo parlando di Luca Di Schiena, per tutti “Luchino” che nel 2015 diventò noto in tutta Italia per una vicenda che ancora una volta mise in imbarazzo tutti gli abitanti della città federiciana.

Immobilizzato ad un albero dai piedi fino al busto con scotch da imballaggio, Luchino fu “goliardicamente” fotografato per poi far fare alla sua foto il giro del web.

Il fatto non passò inosservato dalle forze dell’ordine che fecero subito partire le indagini individuando con l’accusa di violenza privata, cinque responsabili: Vincenzo Berardino, Francesco Mucci, Antonio Sgaramella, Angelo Loconte, Luigi Zinni, Benedetto Parenza.

Per loro un processo che è durato quasi 8 anni e che si è concluso il 6 dicembre 2023 con la sentenza di estinzione del reato per intervenuta prescrizione.

Nessuna condanna quindi per i 5 uomini, ma solo uno spavento che si spera serva da deterrente contro l’emulazione di gesti di questo tipo, non solo verso “Luchino” che, fortunatamente, continua imperterrito a frequentare le vie della sua città.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img