- Pubblicità -spot_img
martedì, 25 Giugno 2024
HomeCronacaTruffa “Bonus Facciate”: arrestato l’andriese Graziano Apruzzese, gestore di “Supermercati Italiani” e...

Truffa “Bonus Facciate”: arrestato l’andriese Graziano Apruzzese, gestore di “Supermercati Italiani” e “Decò”

Tre gli indagati che avrebbero sfruttato crediti di imposta inesistenti e derivanti da lavori edilizi mai effettuati, al fine di evadere tasse

Arrestato il 46enne andriese Graziano Apruzzese, residente a Trani, e interdetta dall’attività imprenditoriale sua moglie Santa Lasorsa, anche lei 46enne, e la 32enne Vittoria Managò, definiti dal Giudice per le Indagini Preliminari, Ivan Barlafante, “persone pericolose che potrebbero commettere ulteriori e gravi reati”.

Questo è l’esito dell’Operazione “Cassetto distratto”, condotta dalla Guardia di Finanza di Barletta, in cui è stata scoperta una truffa che ha fatto finire sotto indagine tre persone accusate, in concorso e a vario titolo, di truffa e reati tributari e fallimentari.

Gli indagati avrebbero sfruttato crediti di imposta inesistenti e derivanti da lavori edilizi mai effettuati, al fine di evadere tasse.

L’importo dell’inganno, che riguarda i fondi pubblici destinati al “SismaBonus” e al “Bonus Facciate”, è pari a circa 20 milioni di euro. Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Barletta ha scoperto la frode e ha proceduto al sequestrati di beni, tra cui una villa, un opificio, diverse unità immobiliari e conti correnti per un valore superiore ai 6 milioni di euro.

Apruzzese, amministratore di fatto delle società New Mark srl e Vf For Food che gestivano diversi supermercati nel territorio della provincia Bat, tra cui alcuni della nota catena Decò e altri con l’insegna ‘Supermercati Italiani’, era coadiuvato da Vittoria Managò, amministratrice unica, mentre Santa Lasorsa rivestiva il ruolo di rappresentante legale della Gioele Srl.

Cinque punti vendita appartenenti alle società di Apruzzese sono stati sottoposti a sequestro.

La Multicedi S.r.l., titolare del marchio Decò, ha preso posizione sulla vicenda dichiarando la sua totale estraneità ai fatti contestati dalla Procura e precisando che la relazione tra la Multicedi e Graziano Apruzzese riguarda esclusivamente un contratto di affiliazione e somministrazione merci.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img