- Pubblicità -spot_img
sabato, 22 Giugno 2024
HomeAndriaAndria – Ciclovia, l’avallo della cittadinanza

Andria – Ciclovia, l’avallo della cittadinanza

L'associazione ambientalista andriese Urban Mobility ha intervistato alcuni cittadini riguardo il nuovo progetto comunale: ecco cosa ne pensano

È evidente quanto il traffico cittadino sia oltre il limite della capacità delle strade. Si passa più tempo in auto che in altri luoghi: non tutti utilizzano l’auto per andare a lavorare, molti prendono l’automobile anche per spostamenti brevi, anche per raggiungere quei luoghi che a piedi sono ad una manciata di minuti” – la nota è a firma dell’associazione ambientalista andriese Urban Mobility.

In aggiunta, molti dei nostri concittadini utilizzano l’auto per “sfilare”, per farsi un giro in centro e mostrare al mondo il loro status sociale come una gara a chi ce l’ha più grande… l’auto!

Ma i cittadini di Andria sono tutti uguali? È la domanda che ci siamo posti e così siamo andati in giro per le strade che ospiteranno la prima ciclovia del centro città e abbiamo intervistato alcuni residenti.

Riportiamo quello che ci ha detto la signora Maria residente in via Pisani: ‘la nostra strada è da sempre intasata di automobili, le strade sono così strette che le automobili parcheggiate non ci lasciano lo spazio per passeggiare e la polvere prodotta dall’inquinamento non ci permette di aprire le finestre di casa. Una pista ciclabile è la benvenuta affinché la gente impari a lasciare l’auto a casa e usare la bici o meglio ad andare a piedi’.

Ci spostiamo verso il centro città, verso via Bovio, ci fermiamo a parlare con il signor Giuseppe, un uomo adulto che si reca presso l’ufficio di Poste: ‘io preferisco muovermi in bici, utilizzo una bicicletta lasciatami in dono da mio padre e vengo spesso in Posta per pagare le bollette o per ritirare la pensione. Ho sempre preferito la bicicletta perché mi rende libero. E poi qui non ci sono posti auto sufficienti bisogna comunque andare a parcheggiare lontano dalla Posta. Non capisco chi ancora oggi utilizza l’automobile’.

Percorriamo l’ultimo tratto della ciclovia, siamo in via Ferrucci e ci fermiamo a parlare con dei giovani in bicicletta che ci raccontano la loro opinione: ‘noi siamo per la ciclovia, questa città ci preclude dal poterla vivere e poi guardate via Ferrucci, è invasa da auto perché? Utilizziamo la bicicletta per andare ovunque in città e qui ad Andria non possiamo lamentarci del meteo visto che oramai piove molto di rado. Apprezziamo questa nuova pista ciclabile e siamo d’accordo con chi la realizzerà'” – concludono da Urban Mobility.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img