- Pubblicità -spot_img
martedì, 25 Giugno 2024
HomeTraniTrani – Demolita l’Angelini: al suo posto un Parco Urbano

Trani – Demolita l’Angelini: al suo posto un Parco Urbano

Le videointerviste

Dopo quasi un secolo di vita va giù la ex distilleria Angelini di Trani e spuntano il campanile della cattedrale e il castello. Per il momento resta solo la torre il cui abbattimento è al vaglio della Soprintendenza.

La demolizione rientra nell’ambito del progetto Costa Nord finanziato con fondi PNRR per un totale di 18 milioni di euro.

I lavori di riqualificazione della costa occidentale della città interessano il vasto spazio urbano racchiuso di 37.000 metri quadrati complessivi. Nella zona d’intervento sono presenti molti capannoni e impianti industriali dismessi, da decenni in stato di completo abbandono.

Il programma prevede la valorizzazione il lungomare occidentale attraverso la realizzazione di un parco urbano attrezzato, nuove aree a parcheggio, la realizzazione di alloggi di co housing e di alloggi di social housing. Le unità abitative previste saranno 54 di cui 42 (dai 45 ai 60 metri quadrati) dislocate in 3 palazzine e 12 (da 45 metri quadrati) attraverso il recupero edilizio dell’area dell’ex macello.

La demolizione da parte della Cetola SPA (che si è aggiudicata l’appalto) è stata seguita attentamente dal sindaco Amedeo Bottaro e dagli amministratori comunali.

L’impianto industriale è in abbandono da oltre un ventennio e su di esso gravava (con sentenza del tribunale di Trani) l’obbligo di dismissione a far data dal 1993. L’impianto industriale si estende su una superficie di 18.500 metri quadrati ed ha una consistenza di circa 60.000 metri cubi di manufatti.

VIDEOINTERVISTE

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img