- Pubblicità -spot_imgspot_img
lunedì, 24 Gennaio 2022
HomeAttualitàBarletta - Candidatura al programma "Qualità dell'Abitare" per un totale di 45...

Barletta – Candidatura al programma “Qualità dell’Abitare” per un totale di 45 milioni

Come già sommessamente ha lasciato intendere, nella nostra intervista, l’assessora alle manutenzioni Lucia Ricatti, il Comune di Barletta ha partecipato al Programma innovativo nazionale per la Qualità dell’Abitare, bandito dal Mit (Ministero dei Trasporti), candidando tre proposte e i relativi ambiti, contenenti diversi progetti, all’ottenimento di altrettanti finanziamenti.

Gli ambiti sono:

Borgovilla

– Settefrati

– Centro Storico

Per ogni ambito progettuale è previsto un finanziamento di 15.00.000 di euro, per un totale di 45 milioni.

“Si tratta di progetti strategici per il futuro della città che, se finanziati, consentiranno a Barletta di cambiare volto e all’Amministrazione comunale di incidere profondamente sul cambiamento che Barletta attende da molto, troppo tempo e a cui questa Amministrazione comunale sta lavorando con tenacia e impegno sin dal primo momento”, hanno detto il sindaco Cosimo Cannito e l’assessora Ricatti.

“Se siamo arrivati a presentare questi progetti e a candidare Barletta al futuro che merita – hanno aggiunto – è perché siamo stati in grado di mettere in campo un gioco di squadra in cui ciascuno ha fatto al meglio e con il massimo impegno la propria parte e per questo è doveroso ringraziare i dipendenti comunali ma anche le istituzioni e le associazioni coinvolte e i parlamentari di questo territorio, nonché la sottosegretaria Assuntela Messina per la disponibilità e la generosità dimostrate”.

Ciascun ambito comprende una serie di interventi collegati fra loro.

Ambito Borgovilla:

• Restauro e riutilizzo di Villa Bonelli e adeguamenti per l’ex Chiesa della Sacra Famiglia, con la realizzazione di una bibliomediateca nella palazzina ubicata nella villa Bonelli, aggregata funzionalmente all’auditorium della Sacra Famiglia;

• Riqualificazione di largo Ariosto con intervento di impermeabilizzazione e intervento integrato di street art orizzontale e verticale per la polifunzionalità della piazza;

• Realizzazione di un’area verde presso il fronte urbano a ovest della città nei pressi dell’ospedale “Dimiccoli”;

• Efficientamento energetico degli impianti di illuminazione pubblica con lampade a basso consumo energetico;

Ambito Settefrati:

• Restauro e recupero funzionale dell’ex convento Santa Maria della Vittoria (ex  Caserma Lamormora – ex Anagrafe);

• Riqualificazione e valorizzazione del giardino di Palazzo Della Marra;

• Recupero e riqualificazione Mura del Carmine;

• Recupero e riutilizzo della Sottostazione della Teleferica sulla litoranea di Ponente Pietro Mennea;

Ambito Centro storico

• Manutenzione straordinaria dell’edifico ex Convento di Santa Lucia e sistemazione delle sue pertinenze;

• Rigenerazione morfologica e riassetto funzionale dell’area del Castello, via Carlo Cafiero;

• Copertura viabilità carrabile antistante il Castello;

Le proposte progettuali presentate tengono conto e si arricchiscono anche di interventi già in corso o di programmi di intervento previsti in ciascuno dei tre ambiti, coerenti con il principio del miglioramento della qualità della vita e dell’abitare.

Per questo, si ringraziano per la collaborazione la Provincia di Barletta – Andria – Trani per avere concesso l’utilizzo di una sua progettazione; l’Arca Puglia per la sottoscrizione di un protocollo d’intesa di collaborazione con il Comune; la parrocchia di Santa Lucia, l’Ambulatorio Popolare e l’associazione Slow Life & Travel, il Future Center.

Le proposte progettuali presentate sono il risultato dell’impegno di un gruppo di lavoro interdisciplinare che ha lavorato in sinergia coinvolgendo vari settori della macchina comunale: il settore di Supporto alla Direzione Politica dell’ Ente, Tecnico, Cultura, Servizi sociali, le segreterie del Sindaco e del Segretario generale.

Il gruppo di lavoro è stato coordinato dall’Assessora alle Manutenzioni Lucia Ricatti e coodiretto dal Segretario generale Domenico Carlucci.

Ora attenderemo con fiducia l’esito delle valutazioni dei progetti presentati – hanno concluso il primo cittadino e Ricatti – ma con l’impegno, in ogni caso, a perseguire le finalità espresse nei progetti presentati”.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Leggi anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui