- Pubblicità -spot_imgspot_img
sabato, 2 Luglio 2022
HomeCrisi UcrainaAndria - Accoglienza profughi: manifestazione di interesse

Andria – Accoglienza profughi: manifestazione di interesse

Tale avviso di manifestazione di interesse ha la finalità di effettuare una prima ricognizione a livello regionale dei posti eventualmente disponibili per le successive opportune valutazioni

Data la situazione di emergenza, il 15 marzo 2022 il Dipartimento Welfare ha convocato il Tavolo per la Riforma del Terzo Settore.

Durante l’incontro si è discusso della gravità della situazione in Ucraina, che necessita in questo momento di sostegno e appoggio, ed è stata condivisa la necessità di intervento, da parte del Dipartimento Welfare della Regione Puglia per fronteggiare l’emergenza dovuta all’arrivo di profughi sul territorio regionale.

Per rispondere con estrema urgenza ai bisogni di sostegno umanitario e socio-sanitario dei profughi e degli sfollati ucraini in transito con destinazione Unione Europea e, più particolarmente, Italia-Regione Puglia, risulta urgente, anche in considerazione a questo Dipartimento assumere, per il tramite di tutti gli Enti del Terzo Settore operanti sul territorio pugliese, una disponibilità preliminare al sostegno alle persone vulnerabili quali adulti, famiglie e minori, attraverso la messa a disposizione di posti in strutture sociali, alloggi e immobili disponibili per l’accoglienza dei profughi che pervengano nel territorio pugliese.

Si specifica che in caso di strutture autorizzate al funzionamento la disponibilità può essere manifestata solo ove coerente con l’attività e il servizio autorizzati.

Di seguito il link per procedere alla compilazione dell’apposito format di dichiarazione di disponibilità all’accoglienza da sottoscrivere digitalmente e trasmettere secondo le indicazioni contenute nel suddetto format: https://app.sistema.puglia.it/ords/f?p=10000

Si precisa che tale avviso di manifestazione di interesse ha la finalità di effettuare una prima ricognizione a livello regionale dei posti eventualmente disponibili per le successive opportune valutazioni che saranno effettuate dalle Istituzioni preposte alla gestione dell’emergenza.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Leggi anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui