- Pubblicità -spot_img
venerdì, 19 Aprile 2024
HomeTraniA Trani il convegno su "La carta universale dei Diritti umani, l'art.1...

A Trani il convegno su “La carta universale dei Diritti umani, l’art.1 tra realtà e utopia”

Su questi temi sensibili ci si interrogherà nel corso del Forum in calendario a Trani il 7 Dicembre, alle ore 16, presso Palazzo Beltrani, promosso da “Le Avvocate Italiane”

Le guerre, i regimi totalitari, la guerra in Ucraina, sono tragedie dei tempi moderni, nel corso delle quali i diritti più elementari, come il diritto alla vita, il diritto alla libera espressione, il diritto al riconoscimento delle preferenze sessuali, il diritto alla parità di genere, i diritti politici, vengono sistematicamente violati.

“Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”.

Questo l’articolo 1 della Carta Universale dei Diritti Umani che racchiude tutti i principi etici e morali dell’ Umanità. Ma che rimane ancora oggi sistematicamente sospeso tra realtà ed utopia.

“L’idea di questo convegno – dichiara l’avv. Giuseppina Chiarello, Presidente Nazionale de LE AVVOCATE ITALIANE – nasce da un interrogativo di fondo che ognuno di noi ha il dovere morale di porsi. La vicenda di Mahsa Amini, la giovane curda uccisa dalla polizia morale iraniana per il hijab fuori posto;  il processo e la detenzione di Patrick Zaki; le morti in mare di centinaia di profughi; i sistemi di controllo della popolazione cinese; rendono la Carta Universale un documento credibile? E’ realistico o pura utopia pensare di incidere sui soprusi con un Codice Etico?”.

Su questi temi sensibili ci si interrogherà nel corso del Forum in calendario a Trani il 7 Dicembre, alle ore 16, presso Palazzo Beltrani, promosso da “Le Avvocate Italiane” e patrocinato dal Consiglio Nazionale Forense, con il sostegno di numerose associazioni ed enti del territorio.

“La scelta della Città di Trani non è affatto casuale – prosegue Chiarello. Perché si tratta di una città particolarmente votata alla tolleranza e alla convivenza pacifica di tante religioni e culture.

La partecipazione del dr. Antonio Di Muro, funzionario ONU, consentirà inoltre di conoscere le più recenti iniziative di tale Organismo e i report sulle più gravi violazioni nel mondo; mentre l’impegno partenopeo sulle questioni che attengono i diritti umani, unanimemente riconosciuto e frutto di una lunga tradizione, sarà racchiuso nell’intervento del prof. Patroni Griffi. Ma l’intero parterre dei relatori è garanzia di un dibattito di estremo interesse e d grande valenza”.

“La straordinaria partecipazione della Università Popolare Federiciana, da sempre in prima linea nella difesa dei diritti umani, e, soprattutto, della Kultur University di Istanbul – conclude Chiarello – consolida poi il legame tra “Le Avvocate Italiane” e l’avvocatura turca e pone le basi per un dialogo costante tra Italia e Turchia sui temi giuridici più sensibili del momento storico che stiamo attraversando”.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui