- Pubblicità -spot_img
giovedì, 25 Luglio 2024
HomeTraniA Trani 2,29 mq di verde pubblico per abitante: Legambiente si mobilita...

A Trani 2,29 mq di verde pubblico per abitante: Legambiente si mobilita con un presidio sul lungomare

Appuntamento domenica 24 marzo 2024, alle ore 10.00 presso Piazzetta Marechiaro, sul Lungomare C. Colombo

“La situazione del verde e la previsione di ulteriori abbattimenti di alberi nella città di Trani impone una urgente presa di consapevolezza da parte di cittadini ed un costruttivo confronto pubblico con l’amministrazione” – a dichiararlo è il Circolo Legambiente di Trani.

“Oggi si paga il pegno di una gestione decennale totalmente sbagliata delle alberature cittadine (dalla selezione delle specie, alla cura ordinaria, alle potature), con la conseguenza che innanzi alla minaccia di alberi pericolanti la macchina amministrativa si trincerà nella legittima esigenza della pubblica incolumità laddove tuttavia  le vittime predestinate, degli errori compiuti, risultano però solo gli alberi tagliati e da tagliare dimenticando gli indispensabili benefici prodotti dagli alberi all’ambiente circostante ed urbano.

Il dossier “Città più verdi di Puglia” stilato da Legambiente Puglia ad inizio 2022 evidenzia come a Trani risultavano esserci 2,29 mq di verde pubblico per abitante, contro la media nazionale di 31 mq/abitante.

Si è dinanzi ad un’emergenza determinata dalla previsione di tagliare circa un decimo del patrimonio arboreo cittadino, già particolarmente esiguo, che impone la necessità di un confronto ed una condivisione con i cittadini quanto a piani di sostituzione ed alla chiara adozione di criteri di sostenibilità ambientale nel rimpianto di specie idonee, rispetto delle distanze, tempistiche di crescita. 

Si intende  parlare con i cittadini e condividere informazioni riguardo tutto questo, unitamente all’indispensabile individuazione di una scala di priorità negli interventi, dell’importanza del verde e degli alberi in città come mitigatori delle isole di calore, alla riduzione del deflusso delle acque piovane, all’ospitalità donata agli animali, elemento resiliente agli impatti dei cambiamenti climatici e fondamentale nel benessere psico-fisico degli abitanti, del regolamento del verde, nonché dell’incessante incremento del consumo di suolo e cementificazione diffusa nella nostra città.

Si invita pertanto la cittadinanza a partecipare ad un presidio di discussione ed ad una concreta azione di tutela ambientale domenica 24 marzo 2024, alle ore 10.00 presso Piazzetta Marechiaro, sul Lungomare C. Colombo a Trani.

Chiediamo a tutti i cittadini, studenti, associazioni di unirsi al presidio ed al confronto. Questa è un’emergenza che necessita della consapevolezza e dell’intervento dell’intera città” – concludono da Legambiente Trani.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img