- Pubblicità -spot_img
mercoledì, 20 Ottobre 2021
HomeAttualitàGioco legale, ecco cosa fare per riconoscere un sito legale

Gioco legale, ecco cosa fare per riconoscere un sito legale

Piccoli accorgimenti che durano pochi secondi. Ma che fanno tutta la differenza di questo mondo

Stavolta è stata l’Italia a guidare gli altri Stati Europei. Lo sforzo compiuto dal nostro paese nel regolamentare il gioco a distanza è stato talmente grande e talmente ramificato che adesso è diventato un fiore all’occhiello. E un esempio per il resto del continente. Le norme più importanti sono quelle in materia di protezione dati, trasparenza delle operazioni e sicurezza dei siti internet. Ma non solo: è stato infatti creato un sistema di assegnazione delle concessioni in cui i casino che ricevono il via libera dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli devono attenersi a dei particolari requisiti.

In questa maniera è possibile riconoscere subito se stiamo navigando e giocando su un sito legale. Per farlo occorrono alcuni semplicissimi passi, indicati da InfoCasino all’interno di una guida: controllare innanzitutto la presenza dei loghi “ADM” e “18+”, che tutti i siti devono obbligatoriamente esporre in home page. Si deve poi controllare il numero di concessione GAD, ovvero un numero a 5 cifre che rappresenta la concessione per il gioco a distanza. Altro suggerimento importante è quello di controllare le probabilità di vincita: è obbligo per i casino autorizzati mostrare nella homepage del sito un collegamento ad una tabella in cui sono riportate le probabilità di vincita dei vari giochi.

Certo, alcuni siti illegali riescono a falsificare tutto quanto. Ecco allora che si può fare un controllo più approfondito: si può ad esempio annotare il numero di concessione che si è trovato sul sito e cercarlo nel sito dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, dove è presente una lista completa di tutti gli operatori autorizzati. Se il numero c’è, allora il sito è sicuro.

Un lavoro di controllo individuale questo, che si abbina alle operazione di tracciamento e bloccaggio su larga scala che ADM compie quotidianamente. Alla quale si abbina una grande attività normativa del governo. “Credo che le regole debbano essere omogenee – ha detto Minenna la settimana scorsa durante la presentazione del Libro Blu – che non debbano discriminare il settore. Il Governo sicuramente farà la scelta più costruttiva per consentirne il monitoraggio, perché garantire il gioco legale vuol dire contrastare quello illegale”.

Infine, altri due dettagli che possono essere utili nel distinguere siti illegali e legali. Bisogna dare uno sguardo all’indirizzo della piattaforma: se la connessione è sicura, vicino al nome del sito si troverà un lucchetto e la sigla “https://”. Inoltre è fondamentale il dominio in .it.

Piccoli accorgimenti che durano pochi secondi. Ma che fanno tutta la differenza di questo mondo.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Speciale COVID-19

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Leggi anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui