- Pubblicità -spot_img
giovedì, 2 Febbraio 2023
HomeSan Ferdinando di PugliaSan Ferdinando - La Chiesa "Grande" compie 60 anni: il programma degli...

San Ferdinando – La Chiesa “Grande” compie 60 anni: il programma degli eventi

In occasione del 60° anniversario della ricostruzione e apertura al culto della Chiesa Matrice, o Chiesa "Grande" secondo un’espressione popolare, saranno realizzati eventi storico-culturali e celebrazioni

In occasione del 60° anniversario della ricostruzione e apertura al culto della Chiesa Matrice, o Chiesa “Grande” secondo un’espressione popolare, a San Ferdinando di Puglia, saranno realizzati eventi storico-culturali e celebrazioni secondo il seguente programma sul tema “Li colmerò di gioia nella mia casa di preghiera” (Is 56,7):

Giovedì 26 gennaio 2023

  • Ore 19.00, Celebrazione eucaristica
  • Ore 20.00, Incontro-conversazione:
  • Sergio Musci, Il profilo architettonico della chiesa “grande” progettata da Marino Marrone
  • ssa Sabrina Ricco, Il ciclo pittorico di Sfregola-Marrone

Venerdì 27 gennaio 2023

  • Ore 20.30, Annullo filatelico
  • Ore 19.00, Concelebrazione eucaristica con i presbiteri della città presieduta dall’Arcivescovo S.E. Mons. Leonardo D’Ascenzo
  • ANNUNCIO DELLA MISSIONE CITTADINA

Domenica 29 gennaio 2023

  • Ore 9.00 – 11.00 – 19.00: Celebrazioni eucaristiche
  • Ore 20.00, Concerto della Pace a cura di “Apulia Sinfonietta Orchestra”, per voce di mezzo soprano di Clarissa Piazzolla

Lunedì 30 gennaio 2023 – Memoria della Beata Maria Cristina di Savoia

  • Ore 19.00, Celebrazione eucaristica animata dalla Pro Loco con tutte le Associazioni
  • Ore 2.00, Incontro-conversazione:
  • Carmine Gissi, Associazionismo giovanile e impegno politico negli anni 70.

In una comunicazione alla comunità ecclesiale e civile, Don Mimmo Marrone, parroco di San Ferdinando re, offre una ricostruzione storica della Chiesa “Grande”:

«Il 27 gennaio 2023 ricorre il 60° anniversario della inaugurazione della nostra chiesa parrocchiale, la chiesa “grande”, ricostruita dopo la demolizione della chiesa “vecchia”.

È un traguardo importante e lo celebriamo con gratitudine ma anche con un po’ di commozione. Quel 27 gennaio fu festa grande. L’intero paese si strinse nel vedere aprirsi le porte della nuova chiesa e finalmente godere del luogo definitivo per celebrare il culto divino da decenni sospirato.

È un anniversario che ci riporta con la memoria al 1° maggio 1948, “quando si diede il primo colpo di piccone alla vecchia chiesa, che in quattro e quattr’otto scomparve”.

La complessa vicenda della chiesa “grande” del nostro paese è una storia di sudore e lacrime. La tenacia e perseveranza di don Peppino Gallo (parroco dal 1946 al 1966) fecero sì che la chiesa fosse ricostruita pur tra molteplici difficoltà burocratiche ed estenuanti battaglie politiche.

Dopo anni di “collocazione provvisoria” nel magazzino del Consorzio (1948-1955) e altri anni nella cripta (dal 15 agosto 1955 al 26 gennaio 1963), finalmente il 27 gennaio 1963 la chiesa madre di San Ferdinando di Puglia apre le porte per la prima celebrazione eucaristica.

La dedicazione (consacrazione) della chiesa sarebbe avvenuta invece oltre 25 anni dopo, il 30 maggio 1999. Da oltre trent’anni la storia della chiesa “grande” del nostro paese è intrecciata con il mio cammino di fede e il mio ministero presbiterale condiviso con voi con passione sempre nuova. Sono stati anni intensi di guida pastorale legati al percorso di crescita spirituale della comunità e alle incombenze relative ai diversi interventi di completamento, ristrutturazione e abbellimento del complesso parrocchiale per renderlo sempre più dignitoso e accogliente, grazie alla munificenza e solerzia di tutti.

La storia continua proiettata verso il futuro. Tutti desideriamo che la nostra chiesa sia sempre più un luogo di fraternità e condivisione, spazio di fede e adorazione, grembo di pace e di speranza, casa e scuola di comunione, palestra di relazioni libere e liberanti. In questa fausta ricorrenza ci consegniamo un augurio vicendevole attingendo alle parole del canto liturgico Verso la casa di Dio: “Verso la casa di Dio, tempio di santità”».

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -

Leggi anche

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui