- Pubblicità -spot_img
giovedì, 25 Luglio 2024
HomeCanosa di PugliaCanosa – Intensificati i controlli della polizia locale

Canosa – Intensificati i controlli della polizia locale

In attesa dei concorsi che l’Amministrazione si appresta a bandire a breve

Codice della Strada: nonostante il numero ridotto di operatori, intensificati a Canosa di Puglia i controlli della Polizia Locale.

Com’è noto, i compiti della Polizia Locale sono molteplici e di differente
natura, la stessa si occupa infatti di polizia stradale, polizia amministrativa, giudiziaria, pubblica sicurezza, polizia urbana e rurale, protezione civile, attività istituzionale e di rappresentanza, servizi ambientali, educazione stradale e alla legalità, polizia tributaria, polizia edilizia e demaniale, polizia commerciale, annonaria e metrica.
E’ quindi evidente come, in una città di oltre 28.000 abitanti, un numero
insufficiente di agenti rispetto a questi compiti (si è passati dalle 29 unità
nel 2012 alle 16 unità nel 2022), renda difficile assicurare una presenza
fisica e costante sul territorio e tra i cittadini.
Ecco che, in attesa dei concorsi che l’Amministrazione si appresterà a
bandire da qui a breve con l’obiettivo di potenziare il Corpo della Polizia
Locale, si stanno concretizzando operazioni mirate a contrastare, come in
questo caso, alcune cattive abitudini di automobilisti e motociclisti. I
controlli effettuati in questi giorni e che continueranno anche nei prossimi
relativamente alla sosta sui marciapiedi, l’occupazione dei parcheggi per i
disabili, l’ostruzione delle rampe per diversamente abili e attraversamenti
pedonali, hanno prodotto oltre 100 sanzioni al Codice della Strada.


Abbiamo quindi inteso, al fine di sensibilizzare al rispetto delle norme del
Codice della Strada e delle categorie più fragili, di pubblicare dei post
fotografici descrittivi attraverso i quali verrà rappresentato il perché non ​
si debba parcheggiare o occupare gli stalli per i diversamente abili e le
relative sanzioni al Codice della Strada.
Occupazione dei parcheggi per disabili: occuparli comporta una sanzione
pecuniaria di 165,00 euro ai sensi dell’art.158 comma 2 lettera G del
Codice della Strada oltre alla rimozione del veicolo e alla decurtazione di 8
punti dalla patente se conducente neo patentato, di 4 punti se
conducente con più di 3 anni di guida.

I parcheggi per disabili sono aree di
sosta ai veicoli che espongono uno specifico contrassegno di parcheggio
per i mezzi a servizio di persone diversamente abili e in quanto tali,
rispettarli oltre a un dovere civico, è anche un dovere etico e morale.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img