- Pubblicità -spot_img
lunedì, 22 Luglio 2024
HomeTrinitapoliTrinitapoli – Assegnazione terreni comunali: domande entro il 15 aprile

Trinitapoli – Assegnazione terreni comunali: domande entro il 15 aprile

Dopo una preliminare ricognizione, è emerso che diversi ettari erano condotti in uso senza titolo o con titolo scaduto. La Commissione Straordinaria vuole ripristinare la legalità nell’utilizzo dei terreni demaniali

Nell’ambito delle iniziative volte al superamento di una situazione di diffusa illegalità nella gestione e tutela del patrimonio comunale, è stato pubblicato sul sito istituzionale dell’Ente l’avviso per l’assegnazione dei terreni di proprietà comunale – circa 191 ha – in contrada Mezzana, Castello e Scarola a Trinitapoli.

Come noto, infatti, la Commissione Straordinaria ha formalizzato atto di indirizzo al Responsabile del Settore III affinché si attivasse per il ripristino della legalità nell’utilizzo dei terreni demaniali, atteso che, dopo una preliminare ricognizione, è emerso che diversi ettari erano condotti in uso senza titolo o con titolo scaduto.

Il bando pubblico, infatti, consente di presentare domanda a persone fisiche e giuridiche che non incorrano in una delle cause di esclusione:

a) soggetti e componenti del medesimo nucleo familiare non in regola con i pagamenti dei canoni di locazione precedenti;

b) soggetti e componenti del medesimo nucleo familiare che abbiano ricevuto un provvedimento di risoluzione anticipata della locazione, per revoca o decadenza dell’assegnazione;

c) soggetti e componenti del medesimo nucleo familiare che abbiano una condanna con sentenza definitiva o decreto penale di condanna divenuto irrevocabile per uno dei reati indicati dall’art. 94 del D.lgs. 31 marzo 2023, n. 36;

d) soggetti e componenti del medesimo nucleo familiare per i quali sussiste una delle cause di decadenza, di sospensione o di divieto di cui all’articolo 67 del D.lgs. n. 159/2011;

e) soggetti e componenti del medesimo nucleo familiare che abbiano occupato abusivamente uno o più terreni nei dieci anni precedenti la pubblicazione del bando.

I terreni, individuati negli allegati all’avviso pubblico, sono stati distinti per tipologia – seminativo, uliveto e drupacee – con consequenziali differenze di prezzo, comunque calmierato, a base d’asta.

Ogni partecipante può richiedere l’assegnazione di uno più tra i lotti per una superficie complessiva massima di 5 ha. Tale limite opera per singolo nucleo familiare convivente.

L’istanza di partecipazione, corredata dai documenti previsti nel bando, deve essere presentata, a pena di esclusione, all’Ufficio protocollo del Comune in plico chiuso recante all’esterno l’indicazione del mittente e la dicitura di “partecipazione bando concessione terreni comunali”, entro e non oltre la data del 15 aprile p.v. ore 12.

La graduatoria definitiva, secondo i parametri prestabiliti, sarà stilata entro 15 giorni dalla scadenza del termine per la presentazione delle domande.

La Commissione Straordinaria precisa che “L’avviso pubblico rappresenta un’importante pietra miliare nel perseguimento del ripristino della legalità, in un settore, quale quello della gestione del patrimonio immobiliare, caratterizzato da disordine e situazioni pendenti da anni, anche in contrasto con le disposizioni normative.

In tal senso, l’esclusione dei soggetti che hanno occupato abusivamente uno o più appezzamenti di terreno, eventualmente anche modificandone illecitamente la destinazione, è un segnale forte di legalità e giustizia sociale.

L’assegnazione dei terreni, quindi, mira a fornire un indirizzo puntuale nella valorizzazione delle risorse dell’Ente, anche salvaguardando il bene ambiente.

Peraltro, partecipando al bando, i cittadini, soprattutto quelli di Trinitapoli cui è stato destinato un punteggio ulteriore nella valutazione dell’istanza, potranno avviare nuovi progetti occupazionali ed avere una risposta concreta alle esigenze di lavoro”.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img