- Pubblicità -spot_img
lunedì, 22 Luglio 2024
HomeCanosa di PugliaCanosa – Peronospora, gli agricoltori canosini potranno beneficiare degli aiuti: domande entro...

Canosa – Peronospora, gli agricoltori canosini potranno beneficiare degli aiuti: domande entro il 12 maggio

I danni causati dalla peronospora (malattia che colpisce sia i vigneti di uva da vino che da tavola) al settore vitivinicolo canosino sono stati fin da subito ingenti

I danni causati dalla peronospora (malattia che colpisce sia i vigneti di uva da vino che da tavola) al settore vitivinicolo canosino sono stati fin da subito ingenti.

Il settore agricolo, asse portante dell’economia cittadina, si è ritrovata a dover fare i conti con numerose difficoltà e problematiche ed è per questo che fin da subito, l’Amministrazione Malcangio ha attenzionato la situazione sottolineando e facendosi portavoce in più sedi della preoccupazione per i danni alle colture da vite che avevano compromesso la campagna vitivinicola.                                     

A seguito di una serie di incontri con il mondo agricolo, a distanza di tempo, l’impegno costante dell’esecutivo è stato premiato. Il 28 marzo u.s. in Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il Decreto ministeriale di declaratoria del carattere di eccezionalità delle infezioni di peronospora (Plasmopara viticola) relative ai territori agricoli della Regione Puglia mentre con Circolare n. 30 l’Agea ha pubblicato le istruzioni operative per la presentazione delle domande al fine di ottenere contributi per i danni causati dalla peronospora alle aziende agricole.

Il budget a disposizione, che ammonta a 7 milioni di euro, dovrà essere ripartito tra le Regioni che hanno richiesto l’attivazione del fondo di solidarietà nazionale.

Gli agricoltori pugliesi e nello specifico gli agricoltori canosini aventi vigneti ricadenti nei territori della Bat e della Provincia di Foggia potranno quindi presentare domanda per ottenere i contributi entro il 12 maggio 2024 attraverso i CAA (Centri di Assistenza Agricola).

Gli aiuti intendono sostenere le imprese agricole che non hanno beneficiato dei risarcimenti derivanti da polizze assicurative o fondi mutualistici, in virtù di una riduzione della produzione relativa al 2023 superiore al 30% rispetto alla media degli ultimi tre anni.

«Siamo soddisfatti dell’evoluzione positiva delle nostre richieste – afferma la consigliera comunale Lucia Masciulli -. Abbiamo accolto le istanze degli agricoltori, affiancandoli in una battaglia che è anche la nostra e di tutta la cittadinanza.

L’agricoltura va supportata, soprattutto nei momenti di difficoltà. Il nostro impegno non si fermerà qui, continueremo ad esser al fianco agli agricoltori e ci impegneremo affinché l’agricoltura venga valorizzata ancor di più».

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

ATTUALITA'

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Leggi anche

spot_img